Adbox

domenica 6 agosto 2017

Ospite a chi?


Io non capisco. Molte persone, sia italiani che brasiliani, mi dicono "Tu non puoi criticare o parlare male del Brasile perché sei ospite di questo paese". Ma quale ospite? Se andate a leggere nel vocabolario per "ospite" s'intende una persona che va a visitare un'altra persona, o una persona che resta in casa di altri per un tempo determinato, che può essere di giorni, mesi o anni.

Io non sono un ospite in Brasile. Io qui ci vivo da molti anni e, come sempre dico, é probabile che qui finirò i miei giorni. In questo paese io lavoro, vivo, pago le tasse, pago le bollette, faccio tutto come un brasiliano nato e cresciuto in questo paese.

Ho un Visto e un documento in cui é scritto, a chiari lettere, PERMANENTE, non temporaneo. Ospite potrebbe essere il classico turista che viene in Brasile a passare le vacanze, o chi, per esempio, vieni qui per lavoro con un contratto a scadenza. Ma io sono qui per viverci, permanentemente.

Quindi non chiamatemi di "ospite", perché non lo sono. E se mi permetto d parlare male o criticare questo paese é proprio perché io qui ci vivo, che mi piaccia o meno. Parlo di queste cose e faccio i miei video proprio perché vorrei, in qualche modo, fare qualcosa per migliorare questo paese. Se il Brasile va bene anche io vivo meglio. Quindi con le mie parole e i miei video cerco solo di far aprire gli occhi a tutte quelle persone, brasiliani o stranieri che siano, che pensano che qui le cose siano meravigliose. Purtroppo non lo sono, e mi piace pensare che con quello che faccio io possa migliorare qualcosa. So benissimo che non cambierà niente. Sono cose che forse nessuno di noi potrà migliorare. Ma perlomeno ci provo. Sempre meglio che restare davanti alla televisione a guardare novelas o pensare solo al calcio o al carnevale.

Nessun commento:

Posta un commento